Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Utilizza invece cookie di terze parti legati alla presenza di "social plugin" ed analisi statistica

HO CAPITO

INFORMATIVA ESTESA

rss image submit to reddit
www.zukimania.org
www.zukimania.org
ray mud crawler
www.zukimania.org
   Accedi o Registrati
HomeDownloadForum
Novità > T-case 4.16 home made by scugnizzo
Vota il nostro sito!

logo top4x4sites

Dai anche tu il tuo contributo per lo sviluppo di Zukimania, riceverai a casa 4 adesivi in omaggio!

paypal icon

Preparazioni: T-case 4.16 home made by scugnizzo
PreparazioniQuesta modifica farà gola a molti di noi, è abbastanza semplice da fare e molto economica (se consideriamo il prezzo dei vari kit in commercio). Molti dei kit sopracitati sono fatti proprio cosi.

Per prima cosa dovrete estrarre tutti e due i semiassi dalla loro sede. Procedete come segue:
Svuotate l'olio dal tappo di scarico. Smontare i 4 dadi da 17 che fissano il tamburo al mozzo, tirate il tamburo verso di voi e sfilatelo. Se non esce usate un martello di rame e picchiate dall'interno verso l'esterno. Tolto il tamburo passate a togliere le 4 viti da 12mm che tengono fissato il mozzo al ponte, si trovano nella parte interna, dietro al piatto che sorregge le ganasce.

Adesso dovrete estrarre il semiasse dalla sede. Per far questo servirebbe un estrattore a percussione (un peso fissato su un asta fissata a sua volta sul mozzo) ma si puo fare anche con un martello e altri "aggeggi". Il semiasse deve uscire completo di cuscinetto e boccola di tenuta dello stesso.
Smontati i semiassi possiamo passare al differenziale.
Togliete l'albero di trasmissione (4+4 viti da 12mm), segnate con un pennarello la posizione corretta in modo da scungiurare vibrazioni al montaggio.

Riduttore 4.162:1


In primis va subito detto che tale modifica non è facile da attuarsi in considerazione che occorrono specifiche attrezzature, una buona conoscenza di meccanica nonché, l’ausilio di un’officina tecnica specializzata, e tanto olio di gomito, pertanto prima d’imbarcarsi in una simile avventura è giusto prendere cognizione del da fare.

Prima operazione


Avendo i due riduttori 413 e 410 sotto mano, li si deve aprire, stando accorti a tenere i pezzi ognuno nella parte del proprio riduttore, il passo più difficile è togliere il meccanismo del tachimetro, personalmente, su entrambi i case non ci sono riuscito, è incastrata all’inverosimile ho dovuto rompere, con accortenza entrambi i case e nella concitazione dell’evento ho anche rotto un case è l’intero ingranaggio, superato questo ostacolo nulla e nessuno vi fermerà. Ma andiamo con ordine:

smontaggio riduttore, presa konta km


smontaggio riduttore, presa konta km


smontaggio riduttore, presa konta km


smontaggio riduttore, presa konta km


Operazione da fare ad entrambi i riduttori


In primis togliamo l’ingranaggio del tachimetro in modo da affrontare di petto il problema. L’ingranaggio del tachimetro va tolto altrimenti il 3° asse non viene via dal case;
il pezzo viene estratto non svitato, non ci sono agganci o leve da sfruttare in più gravano vent’anni di intemperie fango e ruggine, il tutto è mantenuto da un’oring, ma io non ci sono riuscito e sono andato di flex, in un caso mi è andata bene nell’altro NO, regolatevi di conseguenza. E’ sicuramente la parte più difficile che ho affrontato.
Tolto l’intero ingranaggio del tachimetro, con leggere martellate sganciate il case dal cuscinetto del terzo asse.

Togliamo il fermo del leveraggio mediante un chiavino esagonale, dall’interno uscirà una molla elicoidale metallica ed una sfera metallica, la sfera spinta dalla molla, mantiene la leva nella posizione prestabilita mediante delle tacche
Le tre tacche hanno la seguente funzione 4x4 L, folle, 4x4 H, ovvero la posizione della leva del riduttore nell’abitacolo, mentre invece il selettore 2 post, 4x4 non lo tocchiamo, non serve.

Adesso abbiamo le 5 ruote dentate che formano il meccanismo, partiamo con un punto di riferimento ruote dentate A,B,C,D,E, asse 1,2,3.

nomenclatura ruote e perni

Smontaggio


Una volta aperti entrambi i riduttori teniamo in considerazione solo il riduttore 410 è su questo che dobbiamo lavorare.

Ruota “C” su asse 1
La ruota “C” rimane attaccata al case 410 non dobbiamo fare niente

Ruote “E – B” su asse 2
Le ruote E-B 410/413 sono un unico corpo ovvero il pezzo che verrà lavorato, lo stesso, scivolerà dall’asse 2 senza grosse fatiche, questo pezzo ha alle sue estremità 2 boccole sottili in bronzo o ottone una sorta di triangolo rotondo con un unico incastro nel case e scivola su due cuscinetti cilindrici divisi da una boccola cilindrica in ferro.

riduttore aperto

Ruote “A – D” su asse 3 Le ruote A-D sono sul terzo asse e si devono smontare, in quanto verranno rimontate in un ordine diverso, ovvero il terzo asse ruota D montato sul 413 con 56 denti deve essere accoppiato alla ruota dentata A da 49 denti posta sul terzo asse del 410:
  • 1. togliamo il 1° fermo;
  • 2. con l’estrattore togliamo la prima ruota dentata d’ingranaggio;
  • 3. togliamo il 2° fermo sul cuscinetto;
  • 4. con l’estrattore togliamo il cuscinetto;
  • 5. togliamo il rondellone che separa il cuscinetto dalla ruota dentata;
  • 6. togliamo la ruota dentata A;
  • 7. ora siamo arrivati al selettore d’ingranaggio;
  • 8. sul terzo asse rimane montato oltre al selettore, l’ultima ruota dentata D
  • 9. nel frattempo abbiamo già tolto tutto ciò che concerne il freno a mano (magari facciamolo prima di smontare il riduttore dalla macchina, senza la marcia inserita risulterà difficile smontare il dado da 27 all’estremità del terzo asse).


riduttore

Lavoro presso officina specializzata


Adesso che abbiamo i due riduttori smontati e divisi, da entrambi, dobbiamo togliere le ruote dentate E-B dal secondo asse, facendo affidamento ad una buona officina tecnica nel mio caso, hanno effettuato Inbuattatura e cianfrinatura, ma non penso sia la soluzione migliore, l’ibuattatura potrebbe essere sostituita da una lavorazione su asse in modo da ridurre l’errore appunto d’asse. Mentre risulta ottima la cianfrinatura per la saldatura.
Non dimentichiamoci che trattasi di acciaio temperato e rinvenuto quindi gli sbalzi di temperatura tipo la saldatura potrebbero incidere radicalmente sulla durezza dell’ingranaggio, e soprattutto non saldandola su asse, vi è maggiore probabilità che l’asse si storce per la dilatazione, rendendo il pezzo da noi costruito inservibile, io, come precauzione ho sistemato degli stracci bagnati su i denti al momento della saldatura e sembra che sia denti che il cilindro abbiano avuto giovamento.

I pezzi da accoppiare sono i seguenti in base ai numeri dei denti
Tipo 410413 416
A49 62 49
B 53 41 53
C 31 44 31
D 47 56 56
E 3223 23
Ruota B 410 di 53 denti con la ruota E 413 da 23 denti

Rimontaggio


Avendo il pezzo BE accoppiato, finito e saldato, dobbiamo montarlo al suo posto ovvero sul secondo asse 410 poco prima smontato. Se qualcosa è andata male ve ne accorgerete subito, il pezzo da noi costruito non entrerà in quanto fuori asse.
A questo punto dobbiamo prendere il terzo asse del 413 con la ruota D da 56 denti e rifare l’operazione inversa allo smontaggio del terzo asse, non dobbiamo dimenticarci di cambiare la ruota “A” da 49 denti precedentemente smontata dal terzo asse del 410 in modo da avere la seguente combinazione di denti
A 49
B 53
C 31
D 56
E 23

Chiudiamo il tutto approfittiamo per un’ ispezione pulizia e quant’altro, nell’occasione, potremo anche acquistare un kit revisione riduttori in modo da avere un riduttore con rapporto di riduzione 4.162:1 nuovo.

Risultati



Calcolo Matematico
Riduttore 1300 o Samurai:
ridotte (41/44) x (56/23) = 2.268:1
normali (41/44) x (62/41) = 1.409:1
Riduttore 1000
ridotte (53/31) x (47/32) = 2.511:1
normali (53/31) x (49/53) = 1.580:1
Riduttore 416
ridotte (53/31) x (56/23) = 4.162:1
normali (53/31) x (49/53) = 1.580:1


Percentuale Di Riduzione
Normali
1.3 / 1.0 (1.580 / 1.409 x 100 ) - 100 = - 12.1%
1.3 / 416 ( 1.580 / 1.409 x 100 ) - 100 = - 12.1%
1.0 / 416 (1.580 / 1.580 x 100 ) - 100 = 0%
Ridotte
1.3 / 1.0 (2.511 / 2.268 x 100 ) - 100 = - 10.7%
1.3 / 416 (4.162 / 2.268 x 100 ) -100 = - 83.5%
1.0 / 416 ( 4.162 / 2.511 x 100 ) - 100 = - 65.7%

Niente male vero, fortuna che la matematica non è un’opinione! per chi ha già sostituito il riduttore 410 sul suo 413, ha già notato notevole miglioria nonostante il solo 10% acquistato, e con 83,5% di riduzione, saremo inarrestabili

Impressioni di guida


Il mezzo con le ridotte sembra inarrestabile la I° sembra inutile il mezzo ara soltanto, quando si affronta uno scalino o una pendenze che prima dovevamo affrontare con rincorsa affannando e sudando, adesso con partenza da fermo, a giri motore bassi, lo si sorpassa senza alcuna fatica La prova del 9 lo effettuata su asfalto (massima aderenza) I° ridotta e giù il gas……………. Ho tirato a dite incrociate 1°,2°,3°,4° e 5° in pochi metri tutto bene, FUNZIONA!

Ho scoperto che il kit di super ridotte commercializzato da rocky-road.com è esattamente fatto in questo modo, il bello è che lo garantiscono 10 anni!

BY Scugnizzo
Postato da admin il Mercoledì, 21 Maggio @ 22:00:00 CEST (22596 letture)
 Inoltre Preparazioni

Articolo più letto relativo a Preparazioni:
Installazione weber 32-34 tlde
Punteggio medio: 4.93
Voti: 33


Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo

maglietta zukimania

Benvenuto Anonimo


Iscrizioni:
Ultimo:   nicrus
 Nuovi di oggi: 0
 Nuovi di ieri: 0
 Complessivo: 11487

Chi è online:

 Visitatori Tot:58

I marchi ed i loghi usati sono di proprietà dei loro rispettivi proprietari, gli amministratori non sono responsabili dei messaggi inviati dagli utenti.
Copy by Simone Valerio and Andrea Fagiuoli since 01/01/05.
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy
.: Original Theme (FiSubBrownsh Shadow) by Daz, modify by: Valerio Simone and Andrea Fagiuoli :.

CSS Valido! [Valid RSS]