Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Utilizza invece cookie di terze parti legati alla presenza di "social plugin" ed analisi statistica

HO CAPITO

INFORMATIVA ESTESA

rss image submit to reddit
www.zukimania.org
www.zukimania.org
www.zukimania.org
   Accedi o Registrati
HomeDownloadForum
Novità > Bodylift suzuki samurai [by goppai-rayar77]
Vota il nostro sito!

logo top4x4sites

Dai anche tu il tuo contributo per lo sviluppo di Zukimania, riceverai a casa 4 adesivi in omaggio!

paypal icon

Tecnica: Bodylift suzuki samurai [by goppai-rayar77]
TecnicaVisto che l'argomento è sempre di attualità inseriamo un secondo articolo, piu completo, per fare un bodylift sui nostri suzukini. Buona lettura



Per iniziare serve una barra in nylon bianco da 50mm di diametro lunghezza circa 300mm, 6 viti M18 con la parte non filettata di almeno 30mm, 4 viti M10x1.25 di lunghezza originale piu il body lift (credo 60mm totali), punta da 8.5mm, maschio M10x1.25. Basta nylon o un altro materiale simile, non consideriamo neppure il teflon, ha un costo troppo elevato e poi è troppo performante per questo utilizzo, a noi non serve che sia autolubrificante. Se volete potete utilizzare anche alluminio o ferro, come preferite. Si fa tornire o si tagliano a mano 10 “fettine" di 20 mm di spessore.

A 6 pezzi ci si fa un foro da 16mm (18 nella precedente versione dell'articolo, controllare il diametro dei vostri gommini) in in modo che ci possa passare dentro il vecchio cilindretto in ferro del sistema originale di fissaggio. Nell’ordine rondelloni, gomma, supporto del telaio, gomma e poi nylon tra gomma e carrozzeria).
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai

Ora vanno preparati i 6 bulloni che si avvitano ai prigionieri, per farlo servono 6 viti M18 non tutte filettate, ci servirà la parte non filettata lunga almeno 30mm. Si taglia via la parte filettata della vite M18 e si fora il centro da 8.5 (preforo per una maschiatura interna M10) per tutta la sua lunghezza, fuori per fuori. Una volta fatti i fori si filetta M10x1.25, occhio al passo perche non e un passo standard per l’M10 (che sarebbe M10x1.5). Questi 6 bulloni servono per il fissaggio dei prigionieri che rimangono fissati alla scocca che risulterebbero corti. Questi bulloni vanno: dietro i sottoporta, e altri quatro li trovi dietro i sedili.
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai

Sistemati questi sei prigionieri rimangono altri quattro punti di fissaggio che sono due dietro la mascherina fari e gli altri due dietro al portellone smontando la guarnizione. Con questi attacchi è più semplice, basta comprare 4 viti M10x125 piu lunghe (della stessa misura che aggiungi di body lift) e poi fai tornire i 4 spessori in nylon da 50 a 35mm di diametro esterno, sono i 4 con il foro da 10mm.
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai

La preparazione e tutta questa, ora si passa allo smontaggio vero e proprio. Io sono partito prima dal lato conducente. Si smollano tutti i bulloni che tengono la scocca al telaio, togliendo quelli dal lato in cui stiamo lavorando e lasciando puntati quelli dal lato opposto, cosi la scocca è libera di muoversi ma rimane all’incirca nella sua posizione. Dal lato passeggero ricordatevi di scolegare la staffa di supporto per i tubi dei freni dentro al cofano. Una volta svitati tutti i dadi sollevare la carrozzeria dal telaio utilizzando un crick o la binda; per lavorare in sicurezza mettete dei ceppi fra il telaio e la scocca in modo che non vi cada sulle mani durante le operazioni.
Quando sollevate la scocca procedere per piccoli passi, controllando sempre di non aver dimenticato di scollegare qualche piastrina o qualche cavo. Al posteriore qualche massa potrà darvi noia e controllate anche le leve del cambio e del riduttore, sganciate il piantone di sterzo.
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai

Una volta inseriti gli spessori di un lato si cala la scocca e si puntano le viti di quel lato, senza serrarle. Ora si procede allo stesso modo dal lato opposto ricordandosi di allentare il tubo del bocchettone del serbatoio che si trova nel cassone protetto da una lamiera. Vanno allentate le fascette di ferro e scollati i tubi in gomma (quello grosso e quello medio) per farli poi scivolare piu in basso. Una volta montati gli spessori anche da questo lato si stringono tutti i dadi controllando piu volte il serraggio.
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai

Rimontando prestate attenzione alla staffa per il fissaggio dei tubi freni (sull'anteriore) che sarà da piegare una volta avvitata, e al piantone dello sterzo che è leggermente da spessorare, ricordatevi anche di stingere le fascette dei tubi rifornimento e ricollegare tutti i fili che avete scollegato.
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai

Il prezzo per farsi in casa questa modifica è contenuto, si spendono all’incirca 10 euro di nylon, 10 euro di viti, 20 euro di tornitore e una decina di euro di maschio M10x1.25, spesa totale 50euro circa.
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai
foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai foto installazione bodylift  suzuki samurai



foto installazione bodylift  suzuki samurai
By Stefano Baldussi [goppai] and Raimondo Cadeddu [rayar77]
Postato da admin il Giovedì, 24 Febbraio @ 22:42:18 CET (16848 letture)
 Inoltre Tecnica

Articolo più letto relativo a Tecnica:
Body lift [suzuki santana samurai sj]
Punteggio medio: 4.25
Voti: 4


Per favore prenditi un secondo e vota l'articolo:

Eccellente
Molto Buono
Buono
Regolare
Pessimo

maglietta zukimania

Benvenuto Anonimo


Iscrizioni:
Ultimo:   portos84
 Nuovi di oggi: 0
 Nuovi di ieri: 1
 Complessivo: 11425

Chi è online:

 Visitatori Tot:76

I marchi ed i loghi usati sono di proprietà dei loro rispettivi proprietari, gli amministratori non sono responsabili dei messaggi inviati dagli utenti.
Copy by Simone Valerio and Andrea Fagiuoli since 01/01/05.
Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy
.: Original Theme (FiSubBrownsh Shadow) by Daz, modify by: Valerio Simone and Andrea Fagiuoli :.

CSS Valido! [Valid RSS]